Zuppa di fagioli con cavatelli di farina di ceci neri

Un piatto che racchiude vecchie tradizioni e sapori antichi, una gustosa zuppa di fagioli con cavatelli di farina di ceci neri.

Come si preparano i cavatelli? Niente di più semplice, munitevi di spianatoia di legno e coltello, per le più esperte come la bravissima Mammachefame ( la foto qui in basso appartiene a lei) bastano le dita!

Per questa ricetta bastano pochissimi ingredienti, ciò he però non deve mancarvi è la volontà di sporcarvi le mani… preparare la pasta in casa richiede forse un po’ di tempo ma ne vale sicuramente la pena, il piatto finale ne guadagnerà sicuramente in gusto, sapore, consistenza. Per quanto riguarda la zuppa di legumi potete utilizzare fagioli già precotti ma anche in questo caso ne perderà il sapore finale, preparare una zuppa di fagioli è davvero semplicissimo, unico neo sono i tempi di cottura, ma, mentre la zuppa cuoce potete lavare, stirare, riordinare casa, non dovete di certo rimanere ai fornelli a guardare la minestra che cuoce :). Se proprio  lavorate e non avete tanto tempo da dedicare ai fornelli allora usate un prodotto precotto ma abbiate cura di scaldarlo qualche minuto in padello aromatizzando con sedano, spicco di aglio ( che andrà poi toto) e pepe.

PER LA PASTA:

Noi abbiamo usato farina di ceci neri( circa 100 g) mista a semolato di farina macinata ( circa 200 g)su pietra dell’azienda DelSud” che produce alimenti biologici.

Non ci non quantità da rispettare per preparare un impasto destinato alla creazione dei cavatelli, prendete semplicemente la farina e aggiungete acqua quanto basta… iniziate a impastare o lasciate che l’impastatrice impasti per voi, consiglio di aggiungete l’acqua un po’ per volta, ad esempio per circa 300g di farina mezzo bicchiere di acqua scarso potrebbe bastare ma è bene aggiungerla un po’ per volta e fermarsi quando l’impasto si unisce con le mani, impasto che non deve essere appiccicoso, non eccessivamente molle, deve farsi modellare con facilità. 

image

Ottenuto un panetto compatto e omogeneo con il coltello tagliente un pezzo, (via via tagliate altri pezzetti sino ad esaurimento) formate un serpente sottile, tagliate piccoli dadini e con il coltello o le dite strisciate sul dadino di pasta sino a quando non si ripiegherà su se stessa. (guarda foto)

image

Per preparare una zuppa di fagioli con prodotti secchi:

  • fagioli
  • sedano
  • pepe
  • un pomodoro grande
  • sale
  • aglio in camicia
  • follia di alloro

PREPARAZIONE:

La sera prima mettete i fagioli in una ciotola piena d’acqua dopo averli accuratamente sciacquati.

L’indomani inserite in pentola ( se è un coccio è meglio) l’olio, il pomodoro, l’aglio in camicia ( che rimuoverete a fine cottura), il pepe e il sedano tagliato a dadini grossolani e fate soffriggere qualche minuto, versate i fagioli scolati dall’acqua di ammollo, aggiungete la foglia di alloro,versate acqua fredda sino a coprire tutti i legumi, coprite con una pentola o ciotola di vetro ripiena di acqua e lasciate cuocere a fuoco lento, di tanto in tanto girate e se l’acqua comincia a riassorbirsi aggiungete l’acqua che avete inserito nella ciotola che ricopre la vostra pentola come un coperchio ( nel frattempo si è scaldata). Salate a fine cottura quando i fagioli sono morbidi e si è creata una deliziosa cremina.

Cucinate la pasta, scolatela e condite con la zuppa di fagioli, insaporite con un filo di olio di oliva e magari impreziosite con una gustosa cialda di parmigiano (ricetta).

Ringraziamo l’azienda delSud per :

Semolato di Grano Duro Italiano macinato a pietra. Il grano macinato per questo prodotto è  stato coltivato in Puglia, senza uso di pesticidi e lavorato con una macina in pietra naturale che da oltre un secolo si tramanda da mugnaio a mugnaio. Il Semolato è il nome “tecnico” della farina di grano duro. Ha una grana di poco superiore a quella della semola. Può essere quindi utilizzato per impastare pasta artigianale (orecchiette, strascinati, troccoli…) oppure, in miscela con altre farine, per il pane o la focaccia)

image

Farina di ceci neri: Farina di ceci neri macinata a pietra. I ceci macinati per questa farina sono stati coltivati in Puglia, senza uso di pesticidi. Non contiene glutine. 

Lascia un commento