Tigelle al profumo di origano e rosmarino

Si chiamano Tigelle oppure crescentine, sono piccole focaccine modenesi, semplicissime da preparare a base di strutto, farina, lievito e acqua, una tira l’altra, un tempo venivano cotte in terrine di terracotta e poi farcite nei più svariati modi.

I modenesi mi perdoneranno se la mia ricetta è un po’ rivisitata, ho scoperto le tigelle sul blog di una bravissima mamma ai fornelli, Mammagy, lei non ha usato strutto e devo dire che la sua variante con olio di oliva è davvero super buona e direi molto, molto sana. In attesa di provare la ricetta originale a base di strutto vi delizio con questa divina bontà! Preparatene a bizzeffe perché davvero sono super buone, il mio seienne di casa ha gradito e fatto tre volte il bis, con una merenda così non si può che esser felici.

INGREDIENTI

  • 500gr di farina tipo 0
  • 200 ml di acqua
  • 100ml di latte
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • Sale q.b.
  • 6 gr di lievito di birra fresco
  • rosmarino tritato o origano tritato

PREPARAZIONE

Fate sciogliere nel latte tiepido il lievito di birra.

In un una ciotola grande o nel vostro impastatore inserite la farina e aggiungete l’acqua, impastate e aggiungete a filo il latte con il lievito, aggiungete i 2 cucchiai di olio extravergine ed infine un mezzo cucchiaio di sale. Impastate, adesso unite l’origano o il rosmarino, ottenuta una palla elastica ed omogenea riponetela in una ciotola capiente e lasciate lievitare per circa 3 o 4  d’ore in luogo caldo coprendo l’impasto, .

La pasta aumenterà di volume, con un mattarello e con l’aiuto di un coppapasta o bicchiere rotondo formate le tigelle.

In commercio esiste un “aggeggio” di cui non conoscevo l’esistenza chiamato tigelliera, si inseriscono i dischi di pasta dentro e la tigelliera e in pochi minuti è pronta, non avendo questo elettrodomestico ho ripiegato su due padelle, le ho fatte scaldare entrambi e poi ho adagiato le tigelle su una delle due mentre l’altra fungeva da coperchio e non faceva disperdere il calore! In 5 minuti le tigelle sono pronte. Funziona!

Una volta pronte, quando sono ancora tiepide farcitele a vostro piacimento, ottime con crescenza, salmone e pomodoro, oppure con prosciutto mozzarella. insalata, per i più golosi nutella a volontà!

Buone, soffici, genuine e se piacciono a mio figlio io ho fatto davvero bingo!

Conservatele in frigo una volta fredde, potete riscaldarle al momento e gustarle come più preferite, aromatizzate sono davvero golosissime, in casa poi avrete per l’intero giorno profumo di pane misto a origano o rosmarino…davvero inebriante!

Presto proverò la versione light con farina integrale!

Grazie Mammagy! Il suo blog è Le ricette di mammagy

Anche mio figlio ti ringrazia soddisfatto!

image

Lascia un commento