Rimedi naturali contro le zanzare

Estate vuol dire anche zanzare! Come difenderci?

Uno dei drammi dell’estate sono le zanzare! Ogni stagione, le zanzare invadono le nostre campagne ( e non solo) e ogni anno dobbiamo correre ai ripari.
Dopo la nostra prima uscita ufficiale della stagione i miei figli avevano testa e corpo a pois!

Esistono varie specie di zanzare ma sono le punture della zanzara tigre a essere fastidiose, dopo la puntura si creano sulla pelle ponfi dolorosi che creano prurito e l’eccessivo fregare può causare fuoriuscita di sangue. Bisogna fare molta attenzione ai morsi di zanzara perché molte punture possono provocare allergie localizzate.

MA COME NASCONO E PROLIFERANO LE ZANZARE?
I mesi di Marzo e Aprile appena trascorsi sono stati molti caldi, questo messo sin da subito in allarme zanzare, peccato che da un mese circa stiamo patendo continui sbalzi di temperatura anomali e ripetuti.
Come possiamo combattere la proliferazione della zanzare e limitare al minimo il rischio punture? Quali prodotti possiamo usare quando siamo fuori casa e siamo più a rischio punture?

Ecco alcuni consigli che potrebbero ridurre il rischio zanzare!

1) Eliminare qualsiasi ristagno di acqua sui balconi, terrazze, davanzali, di solito non ci facciamo caso ma abbiamo i sottovasi o innaffiatoi  pieni di acqua stagnante, sarebbe buona abitudine riparlare dalle piogge o assicurasi di svuotarli dopo un temporale.

2) L’odore di molti oli essenziali confonde la zanzara allontanandola dalle nostro corpo. Gli oli essenziali più comuni ed più efficaci contro questi insetti sono: la citronella, l’olio essenziale di geranio, l’olio essenziale di lavanda e di limone. Un rimedio economico ma efficace potrebbe essere creare profumatori ambientali ad hoc: in una bottiglia di vetro ( rigorosamente di vetro, gli oli essenziali puri non devono mai andare a contatto con plastica e simili ) aggiungere un po’ di olio vegetale e qualche goccia di essenza, inserite nella bottiglia qualche bastoncino di arancio o semplicemente bastoncini da spiedino, lasciate che il legno assorba l’essenza e poi capovolgeteli, il profumo si espanderà, consiglio di prepare più bottiglie o vasetti e disporli davanti alle finestre.

3) Se sul balcone o in terrazzo avete piantine di basilico, di menta e lavanda, o le piante dei gerani le zanzare disorientate dall’odore si terranno a debita distanza. Alcuni studiosi smontano questa teoria, ma, visto che tenere queste piante sul balcone è utile e esteticamente bello tentare non nuoce!

4) La citronella è il primo nemico delle zanzare, se state organizzando una cena in terrazzo accerchiatevi di candele di citronella.

5) Controllate che le grondaie di casa non siano intasate da fogliame che creando umidità possa dar vita a una proliferazione di larve che diverranno poi zanzare.

6) Potete creare un decotto di menta e basilico da tenere sul balcone, il decotto andrebbe cambiato ogni giorno sopratutto se le temperature sono molto alte.

7) Usate prodotti antizanzare possibilmente preparati con formulazioni naturali.

8)  Tenete sempre con voi in borsa un prodotto lenitivo nel caso in cui i bambini vengano punti: ottime potrebbero essere le creme a base di Calendula o gli stick che trovate in commercio, assicuratevi che non siano tropo aggressivi, leggete sempre le formulazioni (INCI), optate per stick senza alcool e a base di estratti naturali come l’Aloe Vera o la Calendula. ( Come leggere l’INCI)

9) Se avete bambini molto piccoli, ottime sono le culle munite di zanzariera, in vendita ci sono vari e tipi a costi anche abbordabilissimi. Guardate che bella questa della linea TUC TUC

Se avete altri consigli fatecelo sapere,  li aggiungeremo sicuramente alla lista!

Buona estate e attenti alle zanzare!

Lascia un commento