Per tutti i papà del mondo

A voi, preziosi compagni di viaggio:

Auguri a tutti i papà del mondo, non importa il colore della loro pelle, a quale religione appartengano e in quale continente vivono.

Auguri ai papà che ogni giorno si svegliano all’alba e con sacrificio dedicano la propria la vita alla famiglia;

auguri ai papà che amano incondizionatamente, che non hanno avuto figli ma con amore crescono e amano i figli di padri assenti;

Auguri ai papà che danno senza mai stancarsi di dare, ai papà che amano e mai si stancano di amare, ai padri che perdonano senza che venga mai chiesto loro perdono.

Auguri ai papà silenziosi che baciano i figli di sera quando tutto tace, e ai papà “uragano” che con gioia e armonia sanno essere compagni di viaggio e amici fedeli.

Auguri ai papà chiacchieroni, ai papà giocherelloni, ai papà “musoni”, ai papà severi, ai papà attenti; ai papà in giacca e cravatta e ai papà in tuta sporca di grasso, ai papà con le mani da dottore e ai papà con le mani segnate dal tempo e dal duro lavoro.

Auguri ai papà abbandonati da figli ingrati, auguri ai papà che soli dormono in uno spizio e auguri a tutti i padri che oggi non riceveranno nessun augurio, vittime di se stessi, di matrimoni falliti, di madri arrabbiate e sogni infranti.

Auguri ai papà “angeli”, volati in cielo troppo presto, a loro va l’augurio più grande, sono loro quelli che oggi io voglio più di tutti ricordare.

E a voi…padri di figli che avete abbandonato, non riconosciuto  e mai amato, voi non saprete mai quanto è bello essere amati e meritare il nome padre!

Non saprete mai cosa avete perso e a cosa avete rinunciato.

Auguri, auguri, auguri a tutti!

Ricorda: non devi essere a tutti i costi un superpapà, essere un buon padre potrebbe anche bastare.

Sabina B.

Lascia un commento