Le mamme piangono e non c’è da vergognarsi

Le mamme piangono,quando sono deluse,quando non reggono la tensione, quando
stanche e schiacciate da responsabilità troppo grandi non trovano la strada, perdono la rotta,smarriscono il sentiero.

Le mamme piangono, non perché sono deboli ma perché spesso non sono comprese, sono giudicate e costantemente sotto esame: per ogni errore e disattenzione.

Piangono quando nessuno le sostiene, quando non trovano la forza, quando perdono il coraggio, quando tutto va a “puttane”.

Le mamme piangono, a volte si ribellano, a volte tacciono, a volte provano a reagire ma a volte depresse gettano la spugna.

E piangono. Forse sole. Forse su una spalla amica. Forse in balia di strani pensieri.

Le mamme piangono perché sono umane, perché non sono robot, perché  non sono giocattoli e non sono infallibili.

Piangono perché amano e l’amore fa anche soffrire. Piangono perché si giudicano e il giudizio fa sempre male.

Piangono perché si sacrificano e a volte troppi sacrifici non fanno bene al cuore.

Le mamme che piangono non sono delle fallite, non sono delle deboli, non sono proprio rare. Non si piange da falliti, non si piange perché deboli, si piange e basta, si piange se si ha bisogno di piangere.

Le mamme non possono che piangere davanti a un figlio che soffre, davanti a una vita distrutta, davanti a milioni di problemi che solo Dio potrà risolvere.

Una mamma stanca, una mamma sola, una mamma non capita è la sconfitta di una società che a volte non sostiene queste donne che per amore hanno abbracciato una sola missione: la famiglia.

Una mamma lavoratrice, una mamma al limite delle sue forze che piange è la sconfitta di una società che ci mette davanti i pari diritti e poi si scorda che i nostri figli vanno cresciuti: dignitosamente, con forza, con energie.

Ma succede che qualche mamma perde la forza, le energie e a forse anche se stessa.

Anche le mamme piangono e lo fanno spesso, non è un mistero, non è retorica, non è un peccato.

Quando una mamma piange il cuore si stritola, avete mai provato ad asciugare le lacrime di una mamma?

Lei poi però, poi si guarda allo specchio, si rifà il rimmel, prepara una torta, riordina casa, torna a lavoro, guarda i suoi figli e ritorna a sorridere.

Perché le mamme, anche se piangono, sanno dimenticare, sanno rialzarsi, sanno lottare.

Dedicata a una mamma speciale.

Saby