In casa col micio

 

In casa con il gatto

Il gatto, che animale misterioso.

Pensiamo che i gatti siano animali domestici ma in realtà non è proprio così. Loro sono liberi, puoi dar loro da mangiare, puoi dar loro un tetto sotto quale vivere ma rimangono addomesticabili solo in parte.

Silenzioso e impenetrabile, definito un compagno dell’uomo, acquattato negli angoli più sicuri della casa di cui è il padrone assoluto. Non un millimetro della sua superficie gli è impossibile raggiungere. Con balzi eleganti sale e scende da armadi, tavoli e mensole, senza vergogna e con la sfrontatezza che solo ad esso appartengono. Arrampicatore sfrontato e sfacciato, nulla lo ferma.

Quanto è bello osservarlo nelle sue peripezie, estasiati dalla grazia e dalla delicatezza dei movimenti. Avere un gatto però, proprio per questi motivi, significa anche imparare a gestire la pulizia e l’igiene della vostra intimità casalinga. Non È facile riuscire ad eliminare i delicati segni che lascia dietro di sè. I peli sono sempre in agguato ovunque e, senza una attenzione ed una meticolosità costanti, si rischia di trovarli ovunque, anche dove non ci fa molto piacere.

Se il gatto sale sul tavolo, bisogna essere pazienti e pulirlo per bene soprattutto se ci sono dei bambini. Non è raro trovare peli di gatto nelle stoviglie e nelle pietanze; anche se è un animale pulito resta pur sempre un animale. Perdere pelo e lasciarselo dietro è un fattore naturale ma bisogna saperlo affrontare con estrema caparbietà e organizzazione.

 In ogni casa abitata da un gatto non deve mancare la lettiera che deve essere curata e pulita come fareste con il vostro bagno. Dedicatele pertanto uno spazio circoscritto: il bagno resta una delle stanze migliori.Ricordate che quello è il suo spazio di intimità e come tale deve essere accogliente e pulito.

Lo stesso vale per la vostra casa: spazzolatelo spesso e se è solito uscire per compiere le sue scorribande, cercate di pulirgli le zampine con un panno umido. Lavate con frequenza i giochi dei vostri bambini, se ne avete, e gestite bene le sue ciotole lavandole più volte alla settimana per evitare l’accumulo di sporco, croste e cattivi odori derivanti dal mangime.

Coprite con teli appositi e leggeri i mobili che volete preservare e ricorrete all’utilizzo di panni elettrostatici per rimuovere i peli. L’aspirapolvere fa molto, è vero, ma i peli di animale sono difficili da debellare e questo metodo risulta uno dei più efficace per ridurli davvero al minimo.

Seguendo questi piccoli accorgimenti renderete il vostro micio ed il suo impero un luogo pulito e confortevole da condividere insieme.

Di Bidonzolo.it

Lascia un commento