Il miele, amico dei bambini contro il raffreddore

Possiamo definire il miele “figlio del nettare” perché è proprio dal nettare che le api producono il miele.

In molti parchi e zone di Italia molti apicultori allevano api, che producono miele, miele che poi arriva sulle nostre tavole senza conoscerne le molteplici proprietà.

Il miele è un alimento preziosissimo, un alleato a molti sconosciuto contro raffreddori e malanni stagionali, è un alimento zuccherino e si sa, gli alimenti zuccherini piacciono tanto ai bambini, è facilmente digeribile, contiene zuccheri semplici, enzimi, vitamine, sostanze utilissime per la crescita dei nostri figli.

In commercio esistono davvero tantissime varietà di miele: il più comune è il miele millefiori ( ottenuto da vari nettari diversi tra loro), è il più economico di tutti ed è quello maggiormente utilizzato da tutti.

Molti non sanno però che esistono mieli davvero speciali, da gusti agrumati, legnosi, forti e delicati, aromatici e balsamici, in casa ormai noi abbiamo bandito il miele nel latte, all’inizio lo usavamo solo di inverno per alleviare il mal di gola.

Il nostro preferito era il miele di tiglio, un ottimo sedativo per la tosse, pian piano però, abbiamo bandito lo zucchero dalla nostra tavola e addirittura nel latte caffè utilizziamo miele, miele, miele!

Ecco un elenco di mieli che potrebbero tornarvi utile:

Miele di eucalipto, è quello che più preferisco, ottimo contro il mal di gola, nelle stagioni più fredde un buon latte caldo con un cucchiaino di miele di eucalipto è un vero toccasana. Ad una sagra siamo riusciti a trovare un miele buonissimo lucano  a base di eucalipto e propoli al 4% dal costo sicuramente non troppo abbordabile ma è diventato il mio personale antinfiammatorio per la gola personale.

Miele di acacia, molto conosciuto e forse il più utilizzato dopo il millefiori, un miele cristallino, molto chiaro, anche esso ottimo alleato contro il mal gola e lassativo.

Miele di lavanda, profumato, utile contro l’insonnia, digestivo, ottimo contro le punture di insetto.

Miele di castagno, provato e approvato, ottimo da gustare sui formaggi, dal gusto un po’ forte e amarognolo, dal colore molto scuro e consistenza spessa, ho letto che abbia proprietà espettoranti.

Miele di arancio, è quello che piace di più a mio figlio, gradevole e delicato dalle proprietà calmanti, buonissimo se mescolato in una bella tazza di latte freddo e the.

Alcuni consigli per l’acquisto e utilizzo: scegliete mieli di origine italiana, leggete sempre l’etichetta prima dell’acquisto, un miele troppo a basso costo potrebbe non essere un buon miele, diffidate da mieli particolari come quello di eucalipto, acacia, castagno venduti allo stesso prezzo di un miele millefiori.

E’ altamente sconsigliabile somministrare il miele nei primi mesi di vita dei bambini e accerta che non siete  allergici al prodotto a ad alcune componenti del prodotto prima di utilizzarlo come sostituto dello zucchero.

W il miele!

Lascia un commento