I panzerotti puglesi

I panzerotti pugliesi se non li hai mi mangiati devi assolutamente mettere le mani in pasta e prepararli!

nessun pugliese può dire.. odio i panzerotti! fritti o al forno sono buonissimi e bisogna prepararne una quantità consistente per non rimanere senza.

La ricetta dei panzerotti è davvero antichissima, ed ha origini baresi, questa leccornia made in Puglia è semplicissima da preparare, l’impasto è quello della pizza, il ripieno identico alla farcia di una pizza margherita, la differenza la fa il metodo di cottura: il panzerotto va fritto! Se si vuole una variante più leggera allora si può optare per la versione al forno :il calzone.

Di solito le panzerottate sono primaverili o estive e da noi si fanno in campagna, all’aria aperta, friggere 10, 20 panzerotti in casa di inverno non è proprio una buonissima idea, l’odore di fritto vi resterebbe per giorni.

Sl blog esiste già questa ricetta, la ripropongo.

Adesso, carta e penna e buon lavoro!

INGREDIENTI:

  • 1 kg farina
  • acqua tiepida q. b.
  • 1 lievito
  • 1 cucchiaio di sale fino colmo
  • 1 cucchiaino di zucchero

RIPIENO:

  • pomodoro pelato  fatto cucinare precedentemente  in olio di oliva
  • origano fresco
  • mozzarella
  • scaglie di parmigiano

PREPARAZIONE:

Sulla spianatoia versare la farina e formate un cratere con le mani.

All’interno del cratere aggiungete il lievito sbriciolato con le mani.

Versate il sale nell’acqua tiepida e iniziate a impastare versando pian piano l’acqua sulla farina.

Impastare sino a  formare un panetto compatto che poi dividerete in panetti più piccoli, decidete voi le dimensioni.

Lasciate lievitare per qualche ora, quando saranno lievitati stendete la pasta, riempite i pomodori e la mozzarella  a dadini, aggiungete le scaglie di grana, richiudete a mezza luna stando molto attenti a chiuderli bene altrimenti nell’olio bollente scoppiettano e perdono il ripieno.

Per sigillarli perfettamente bagnate le vostre dita a un po’ di acqua e picchiettate sui bordi, in questo modo la pasta inumidita diverrà più appiccicosa e i panzerotti saranno ben chiusi.

Sono buonissimi fritti! Friggete in olio di semi bollentissimo, quando sono dorati rimuovete dall’olio e lasciateli riposare per qualche minuto in una ciotola rivestita di carta assorbente.

Attenzione, se sono troppo caldi potete bruciarvi la lingua!

Se preferite cucinare i panzerotti pugliesi in forno ricordatevi di spennellarli sul dorso con salsa di pomodoro mista ad olio di oliva prima di infornare.

Se non volete usare la dose di lievito descritta in ricetta potete ridurre la quantità allungando però i tempi di lievitazione.

Adesso a lavoro!

Sabina B.