I figli crescono e le mamme rimpiangono

i figli crescono e le mamme rimpiangono

Crescerà. Si crescerà.

Lui crescerà e tu un po’ rimpiangerai quel piccolo batuffolo che si addormentava sul tuo cuore, che strillava e piagnucolava, che sorrideva ad ogni tua smorfia, che ti faceva le facce buffe.

i figli crescono e le mamme rimpiangono chi metteva casa soqquadro, chi sporcava il pavimento, chi rovesciava per terra il latte.

Lui crescerà e noi forse rimpiangeremo tutto ciò che con loro non abbiamo fatto: tutte le passeggiate rimandate, tutti i giochi non finiti, i disegni guardati frettolosamente, le recite a cui non abbiamo dovuto rinunciare.

Quel bambino, che ora ti toglie tempo, ti ruba spazi, ti sfianca e fa arrabbiare, un giorno sarà uomo, crescerà ma tu ora non ti rendi conto che di lui ti mancherà tutto.

Perderà la sua innocenza, la sua fanciullezza, perderà quella bellezza disarmante che solo i bambini portano dentro.

Non si arrampicherà ai tuoi capelli, non cercherà più il tuo cuore prima di dormire, non piangera più per te, un’altra donna o un altro uomo prenderà quel posto che da sempre hai pensato appartenesse solo a te.

Pian piano tuo figlio imparerà a mangiare da solo, poi a vestirsi, poi a pettinarsi, da solo sceglierà i vestiti e da solo uscirà la sera.

Da solo sceglierà i suoi  amici e da solo si sceglierà il lavoro, si sceglierà l’amore, si sceglierà il futuro.

Prima un pulcino tra le mani, poi un falco che vorrà volare: vorrà sbagliare, vorrà scegliere, vorrà decidere, a te chiederà consigli o consigli non ti chiederà mai.

Crescerà, imparerà, sbaglierà! Non sarà più tuo anche se tuo sarà per sempre.

Adesso, tra un biberon e pannolino sporco, tra notti insonni e rinunce grandi, tutto sembra scontato, ma di scontato non c’è proprio nulla se non il tuo amore grande.

I figli ci danno, ci tolgono, ci rubano e a volte  restituiscono. I figli ci insegnano, ci scoraggiamo, ci annientano, ci sollevano.

I nostri figli stancano, sono sacrifici, sono rinunce, sono sorrisi, sono lacrime di gioia e di tristezza. Non sono nostri anche se sono il pezzo più grande del nostro cuore.

Quando un giorno tra le mani non avremo altro che un cappellino bianco e una tutina taglia 0, ci accorgeremo che ne è valsa la pena, che è stato fantastico e che è stato solo amore.

I figli crescono e le mamme rimpiangono? Forse sì, forse a volte, forse sempre.