Cornetti sfogliati

Chiamateli cornetti o brioche, il concetto non cambia, chi non ama inzuppare nel latte è caffè, un caldo e soffice, se è fragrante e friabile è meglio, agglomerato di bontà come questo?

Molte volte ci ho provato a preparare il cornetto perfetto, quello che prepari a casa senza passare dal bar di turno, pasticceria o banco alimentari del supermercato. Preparare cose buone per la colazione a casa può sembrare faticoso e a volte una perdita tempo, infondo in giro a qualsiasi prezzo si trova di tutto, ma vuoi mettere la soddisfazione che si prova dopo vari tentativi, nell’ inzuppare nel latte un qualcosa homemade buono e genuino?

Prima di arrivare a questa ricetta ho provato e riprovato, alla fine, dopo piccoli modifiche che a mio avviso rendono questa brioche più profumata e fragrante son giunta a questo risultato.

Da amante delle cose veloci e molto pratiche, ho preferito usare la tecnica delle 8 sfoglie di pasta sovrapposte, so che in giro esiste una vera e propria tecnica, magari più avanti la proverò… per ora provate questo sistema che a mio avviso è geniale, questa tecnica non l’ho inventata io ovviamente, l’ho vista sul profilo di una bravissima ragazza che sforna ogni giorno ogni sorta di squisitezza! Si chiama Angie.

La sua ricetta base mi è piaciuta ma non convinto al 100%, così pian piano son giunta a una mia versione che spero sia di vostro gradimento:

Unico accorgimento, ad ogni tentativo ho notato che la pasta era sempre molto umida e per lavorarla al meglio bisogna tenere sotto mano un po’ di farina per evitare che mentre stendete la sfoglia non si attacchi un pochino di impasto al mattarello e spianatoia.

INGREDIENTI:

  • 250 g di farina Manitoba
  • 250 g di farina 00
  • 125 g di burro ( io ho usato burro light)
  • 230 g di latte
  • 100 g di zucchero
  • mezzo cubetto di lievito di birra
  • 2 uova
  • un pizzico di sale.
  • circa 70 g di burro per le sfoglie
  • 1 cucchiaino colmo di farina

PREPARAZIONE.

Sciogliete il lievito nel latte.

Adesso formate un cratere con le due ferine miscelate, inserite nel cratere le uova, lo zucchero,il pizzico di sale, il latte con il lievito e iniziate a impastare. La pasta non diverrà compatta e molto solida, sarà sempre appiccicosa, non vi preoccupate, versate il tutto in una  grande ciotola e lasciate riposare il tmepo necessario.

Il lievito utilizzato è pochissimo ma se avrete cura di lasciar riposare al caldo il vostro impasto vi assicuro che la pasta raddoppierà di volume, si allungano i tempi di attesa ma la brioche finale sarà più leggera, meno “dopata”.

Quando l’impasto avrà preso forma raddoppiando di volume versate il tutto su una spianatoia ben infarinata, aiutandovi con la farina lavorate qualche secondo l’impasto e poi dividetelo in 7/8 panetti uguali tra loro.

Temperate il burro, non dovete scioglierlo, solo ammorbidirlo in microonde, aggiungete al burro il cucchiaino colmo di farina, amalgamate il tutto, otterrete una cremina di burro che non colerà tra le sfoglie.

Adesso stendete la prima sfoglia e spennellateci sopra un po’ di crema di burro, ripetete l’operazione sino ad esaurimento della  palline di pasta. Avrete 8 sfolie sovrapposte e tra le 8 sfoglie dovete spennellerete la crema di burro, se dovesse terminare preparatene un altro po’.

Ecco che avrete n grande dico di pasta che dovete allargare ulteriormente con mattarello.

Tagliate in 4 il grande disco ottenuto, adesso da ogni quarto di disco dovete ricavare delle strisce trangolari di pasta che arrotolerete sino a formare il cornetto.

image

Otterrete circa 20 porzioni, se volete brioche più grandi dovete semplicemente dividere in tre triangoli ogni quarto di pasta ottenuto. Vi assicuro che lieviteranno così tanto che diverranno enormi.

Adesso avete due soluzioni, testate da noi entrambe.

Lasciarli lievitare sino all’indomani in forno spento o congelare le brioche, la sera prima dell’utilizzo basterà uscirle dal frezzer, disporle in forno ben distanti tra loro e aspettare il nuovo giorno per infornarle!

Non dimenticate di distanziarle tra loro nel riposo notturno, se non distanziate le porzioni al mattino troverete i cornetti attaccati tra loro.

Infornate a 160° per circa 15 minuti, attenzione alla cottura, controllate spesso e sfornate appena diventano dorati, spolverateci sopra lo zucchero a velo, farcite come più preferite e buona colazione!

image

Se ve ne avanza qualcuno, riponetelo in una busta e chiude bene sino all’indomani.