Perché alle mamme serve un baby video monitor ?

Il  baby video monitor di Philips Avent SCD620 ci piace e vi spiego il perché!

Quando è nato il mio primo figlio ( ben otto anni fa) mi è stato regalato il baby monitor di un famoso brand, per anni ha fatto il suo dovere; ha monitorato e sorvegliato il mio bambino mentre dormiva!

Era un baby monitor vecchio modello, aveva una casetta che fungeva da trasmettitore, qualche canzoncina integrata e un piccolo proiettore di stelline e note musicali che doveva fungere da calmante quanto il bimbo era un pochino agitato!

Morale della favola?
Il baby monitor per qualche anno ci è stato utile, utilissimo direi, ma aveva qualche handicap: era esageratemente ingombrante ed era impossibile portarlo via con noi quando la Domenica eravamo a casa dei nonni o zii a pranzo.

A lungo andare i fili di connessione hanno iniziato a fare i capricci, pur avendo un largo raggio di ricezione non era abbastanza quando dovevamo spostarci al primo piano a casa di nonna.

Quando è nata la mia piccola peste (secondo figlio), per un po’ l’abbiamo anche usato il nostro vecchio baby monitor ( che non aveva un monitor, quindi non era un baby monitor vero e proprio), appena però ci siamo accorti che funzionava a intermittenza l’abbiamo mollato! Ingombrava anche solo tenerlo in camera.

L’ abbiamo regalato visto che come proiettore musicale era funzionante.

Per qualche mese siamo rimasti senza baby monitor. Non è stato semplice. Non è stata certo una catastrofe, ma qualche disagio l’abbiamo avuto: allontanarmi anche solo per qualche minuto mentre il bambino dormiva non mi faceva stare serena, spostarci la Domenica a pranzo dai nonni e lasciare il bambino nell’altra stanza a dormire senza baby monitor ci ha creato qualche disagio (i bimbi quando si svegliano in posti non abituali possono spaventarsi).

Visto che mio figlio dorme nel lettone ( faccio cosleeping e non me ne vergogno) un baby video monitor  non ci è mai servito per monitorare il bambino di notte, ma quante di voi, tornate a casa dall’ospedale si sono sentite un po’ nel panico nel lasciare il bimbo in culla di notte?

E se la culla è nella stanza accanto?

Il baby video monitor è un dispositivo molto utile, forse indispensabile, sopratutto nei primi anni di vita.

Permette di tenere sotto controllo il bambino quando gioca in cameratta con il fratellino e aiuta a monitore il suo sonno quando dorme sereno o ammalato nella sua culla o lettino.

BABY VIDEO MONITOR AVENT

BABY VIDEO MONITOR AVENT

Se poi è facile da trasportare è un fedele alleato anche quando si è fuori casa! Io non vedo l’ora di testare questo baby monitor di Philips Avent in campeggio!

Premessa: Appena ho collegato il baby monitor video alla corrente per la prima carica mi è cascato dalle mani. Non ha subito danni! Meno male direi, dopo mesi senza baby monitor me ne arriva uno da testare e mi casca dalle mani.

Caratteristiche: Il baby monitor video Avent Baby  SCD620 di Philips  è maneggevole, facile da trasportare, utile per chi vuole tenere il proprio bambino sotto controllo quando è sveglio e quando dorme.

Il monitor ha una buona ricezione, abitando in una palazzina famigliare ho testato che anche al primo piano ( noi abitiamo al secondo) non si perde la ricezione.
Con la funzione audio attivabile a distanza è possibile tranquillizzare il bambino con la propria voce o attivando una delle melodie integrate.

Risponde di funzione Eco per il risparmio energetico.

La connessione  è privata e sicura grazie alla tecnologia FHSS adattabile. La ripresa video è a colori se si ha la luce accesa, in bianco e nero con la luce spenta.

Al buoi le immagini non sono ad altissima risoluzione ma per pura curiosità ho comunque confrontato la ripresa video con la ripresa video di un baby monitor costosissimo ( non di mia proprietà) e posso confermare che il video monitor di Avent costa meno e ha una video ripresa accettabile.

Fa il suo dovere, se il bimbo si muove si riesce a vedere il movimento. E’ solo importante posizionare il dispositivo in un punto strategico.

BABY VIDEO MONITOR

baby video monitor

La chicca: L’ho testato anche come allarme!  Ho attivato la telecamera e siamo andati al primo piano, ho portato con me il  ricevitore.  Il video monitor riprende ed è sensibile ad ogni rumore! Se un ladro dovesse decidere di entrare dalla finestra che si affaccia sulla strada, appena aperta la finestra sarebbe “sgamato”!

Ho deciso anche  di usarlo quando il grandicello di casa farà i compiti da solo in cameretta. ” Sto studiando mamma!” ” Lo vedo figlio!” Di sicuro non potrà più nascondersi!  ( Bisogna sfruttarle al massimo le cose, no?)

Installazione: Installare il video baby monito è semplicissimo, il manuale illustrativo è di facile consultazione, in 2 ore l’ho messo in carica, poi fatto cadere per terra, testato in tutte le sue funzioni compresa la chicca: allarme antifurto. Meglio di così…

Cosa manca? Manca un proiettore, anche se ai miei figli il proiettore interessava poco a me piaceva un sacco l’atmosfera che si creava quando il proiettore si illuminava nel buoi della stanza.

Conclusione: Non sono una madre apprensiva, se lo fossi stata non sarei rimasta mesi senza baby monitor, ma ammetto che non averlo, qualche disagio l’ha creato.

Adesso posso sorvegliare la mia piccola peste di due anni  quando gioca in cameretta con suo fratello e quando dorme nel suo lettino. Per la serie: è tutto sotto controllo, vi vedo!

Ringrazio Philips Avent per il baby video monitor e per la gradita collaborazione.

Lascia un commento